Federazione Coldiretti Rovigo

Informazioni generali sul territorio della Provincia

La Struttura Coldiretti:

Sistema Servizi Coldiretti:

Link consigliati da Coldiretti:

Le Federazioni Provinciali Coldiretti:

Ricerca nel sito Coldiretti:


Area Riservata:

Utente

Password

Home > Coldiretti Rovigo > News & Eventi

News & Eventi

Informazioni Coldiretti

N. - 27/06/2018

Incubo cimice asiatica, venerdì il convegno sulle strategie per contenere i danni

A rischio la produzione di pere, mele, pesche, albicocche, kiwi, uva, pomodoro, peperone, ma danni anche per le coltivazioni estensive. È tutta colpa della cimice asiatica che insedia le piante provocando il deperimento dei frutti. La conta dei danni non potrà che risultare superiore all’anno precedente dato che, questi insetti insaziabili, prolificano con il deposito delle uova almeno due volte all’anno con 250-300 esemplari alla volta. “Nei giorni scorsi si è svolto a Verona un incontro tecnico per fare il punto della situazione su questo pericoloso insetto grazie anche alle ricerche condotte dall’Università di Padova e dal Servizio Fitosanitario della Regione – spiega il direttore provinciale di Coldiretti, Silvio Parizzi – domani approfondiremo l’argomento con i nostri associati grazie all’intervento del Dottor Gabriele Zecchin, responsabile del Servizio Fitosanitario regionale per la nostra provincia”. Si parlerà, infatti, di “Strategie per il contenimento dei danni da cimice asiatica”, la cui presenza è ormai diffusa in tutto il Polesine. La prima segnalazione si è avuta in Emilia Romagna nel 2012, ma quest’anno la situazione è drammatica soprattutto nel Nordest, tra Friuli e Veneto, pur non mancando riscontri in altre regioni, dalla Lombardia al Piemonte. La cimice asiatica non ha in Italia antagonisti naturali. Un problema che rende molto difficile la lotta all’insetto che da adulto vola per lunghe distanze alla ricerca del cibo e sverna come adulto in edifici o cassette ed anfratti riparati per poi raggiungere in primavera le piante per alimentarsi, accoppiarsi e deporre le uova. “La lotta – continua Parizzi - può avvenire per ora solo attraverso protezioni fisiche, come le reti anti-insetto a protezione delle colture. Occorre quindi impegnarsi a contrastarle mettendo in pratica vere e proprie strategie di contenimento”. Gli studiosi la definiscono una varietà estremamente polifaga, che si nutre di un’ampia varietà di specie coltivate e spontanee. L’invasione dei cosiddetti “insetti alieni” provenienti da altri Continenti è dovuta dall’intensificarsi degli scambi commerciali, attraverso i quali sono arrivati in Italia, dove hanno trovato un habitat favorevole a causa dei cambiamenti climatici. “Questo convegno aperto a tutti offre una possibilità di confronto e di approfondimento delle strategie utili a limitare i danni dovuti alla cimice asiatica – conclude il direttore Parizzi – ma sarà anche un’occasione importante per ribadire la richiesta di Coldiretti Rovigo alla Regione rispetto alla predisposizione di strumenti adeguati a supportare le aziende che subiscono tale problematica, come succede già in altri territori”.

Stampa

contatta: rovigo@coldiretti.it
Federazione Provinciale Coldiretti Rovigo
Tel. +39 0425 2018 - Fax +39 0425 423538