Federazione Coldiretti Rovigo

Informazioni generali sul territorio della Provincia

La Struttura Coldiretti:

Sistema Servizi Coldiretti:

Link consigliati da Coldiretti:

Le Federazioni Provinciali Coldiretti:

Ricerca nel sito Coldiretti:


Area Riservata:

Utente

Password

Home > Coldiretti Rovigo > News & Eventi

News & Eventi

Informazioni Coldiretti

N. - 29/06/2018

Coldiretti Rovigo: dal convegno sulla cimice asiatica, le strategie di contenimento

Si prospettano anni duri per la frutta made in Polesine. L’insetto asiatico infatti è ghiotto di pere, mele, pesche, albicocche, kiwi, uva, pomodoro, peperone, ma non disdegna nemmeno i cereali, tanto che il dottor Gabriele Zecchin, responsabile del Servizio Fitosanitario regionale per la provincia di Rovigo, intervenuto oggi di fronte ad una sala piena di frutticoltori e tecnici, ha citato un elenco di piante a cui la cimice non può proprio resistere. “L’insetto è molto difficile da contrastare – ha spiegato – come risulta anche dalle osservazioni e dagli studi condotti dall’Università di Padova”, di cui ha presentato i dati. Non solo, grazie all’esperienza sul campo, ha fornito utili consigli per riconoscere e gestire il parassita che, però, si riproduce molto velocemente ed attacca piante e frutti a più riprese rendendo davvero difficile il contenimento. Uno degli interventi strategici può essere, dunque, riparare i frutteti con le reti antigrandine: “Si tratta di una soluzione utile – ha sottolineato il presidente di Coldiretti Rovigo, Carlo Salvan, intervenuto dopo un interessante dibattito che ha coinvolto la platea – ma le reti hanno un costo importante ed è necessario supportare gli agricoltori, che subiscono quest’invasione e rischiano di perdere tutto il raccolto”. Se è vero, infatti, che certe accortezze e la capacità di prevedere il comportamento dell’insetto in tempo utile possono aiutare, è altrettanto vero che mancano soluzioni efficaci al problema e le piante devono essere messe a riparo per contenere almeno i danni. “La ricerca è fondamentale in questo senso – ha spiegato il presidente Salvan - come Associazione siamo impegnati nei tavoli regionali e lavoriamo perché questa emergenza trovi spazio all’interno della programmazione delle risorse con misure dedicate”. La difesa meccanica degli impianti, da sola, è comunque insufficiente: “Ci troviamo di fronte ad un insetto importato, che non ha antagonisti in natura – ha concluso il presidente Carlo Salvan - occorre studiarlo e fare ricerca, per trovare il modo, nel più breve tempo possibile, di contrastarlo e salvare le frutticoltura polesana”.

Stampa

contatta: rovigo@coldiretti.it
Federazione Provinciale Coldiretti Rovigo
Tel. +39 0425 2018 - Fax +39 0425 423538